Re Nudo

Re Nudo

 

Re Nudo

Re Nudo

 

Collabora con Tra Terra e Cielo

 304 visitatori online

Cerca per Periodo

Cerca un Articolo

COSA FACCIAMO

  • LEGGERE
  • Tra Terra e Cielo INFORMA:
  • - 2 newsletter (L'APpuntalapis e Vie dei Canti), 1 blog e un a-periodico di eventi e notizie nel settore della cultura olistica, del vivere naturale, delle vacanze e del viaggio

  • PARTIRE
  • Tra Terra e Cielo PROPONE:
  • 1 - soggiorni e vacanze al Mare e in Montagna curando l'alimentazione (locale, biologica, vegana, di ispirazione macrobiotica), le attività culturali e conviviali per grandi e bambini, la sostenibilità ecologica.
  • 2 - viaggi a piedi in piccolo gruppo e guidati in Italia e nel mondo. La guida ha sempre una storia da raccontare sull'itinerario.

La ricetta per dimagrire? «Meno pillole più amore per sé» | Silvia Petruzzelli

E-mail Stampa PDF
Scritto da: Fabio Lepre

silvia%20petruzzelli%2001.jpgVogliamo dimagrire? Cominciamo a chiederci perché ingrassiamo. Lo dice Silvia Petruzzelli, naturopata e consulente di alimentazione naturale: «Quando ero piccola - racconta - ho avuto problemi di sovrappeso. Li ho risolti quando ho compreso che non esiste un un rimedio magico, un beverone o un una pillola, ma occorre acquisire consapevolezza e tornare a volersi bene». Insomma, meno «schede di dietisti, dietologi e nutrizionisti» e «più consapevolezza delle nostre azioni. Basta riprendere in mano la propria vita e per farlo sono necessarie responsabilità e motivazione e la vera motivazione è l'amore per se stessi».

Silvia ha frequentato il Centro Macrobiotico di Renè Levy "Cuisine et Santè" a Saint Gaudens (Francia), ha approfondito le tematiche dell'alimentazione naturale con Franco Berrino, Giovanni Allegro a Cascina Rosa (Istituto Tumori di Milano) e con Francisco Varatojo direttore dell'Istituto Macrobiotico del Portogallo. Il prossimo appuntamento in agenda è dal 2 al 9 luglio con il ciclo di appuntamenti "Il cibo che cura", nell'ambito della Vacanza Mare 2016 di Tra Terra e Cielo. Sì, perché «alimentazione e salute sono strettamente collegate, ma non sempre quando si va dal medico questo legamente viene riconosciuto». E non si tratta di banali "si dice che": «Lo so perché ho parenti medici con cui molto spesso mi scontro. Non vogliono ascoltare, si tappano le orecchie e cominciano a urlare». La conseguenza? «Ci ammaliamo».

Facciamo un passo indietro: «Noi vediamo molto spesso la malattia come un segnale negativo, ma in realtà è un messaggio che ci viene da corpo e mente. Non è altro che un'opportunità per poter affrontare un cambiamento. È un segnale che c'è qualcosa nella propria vita che non va ed è il caso di cambiare. La reazione più comune è di sopprimere questo messaggio: si va dal medico e si assumono le medicine del caso, ma in realtà non risolviamo il problema». La prima cosa da fare, argomenta Silvia, è piuttosto «andare all'origine della malattia e cercare di capire quali sono le cause».

silvia%20petruzzelli%2002.jpgQui entra in gioco prima la macrobiotica «che ci viene incontro nella ricerca dell'equilibrio cercato dal nostro corpo» e poi la natura, rispetto alla quale «ci stiamo allontanando». In che senso? «Mangiamo cibi finti, confezionati, industriali e con additivi chimici. Non esiste più nulla di naturale». Ma cos'è il naturale e cosa sono i cibi naturali? Semplicemente quelli che non sono stati trattati e manipolati e che seguono il ritmo delle stagioni. Non è possibile andare al supermercato e trovare i pomodori d'inverno. La natura ci dà quello che si serve nel momento in cui ci serve». Poi ci sono alcuni alimenti che letteralmente «nutrono la malattia», come «lo zucchero, i prodotti raffinati e quelli animali».

E la dieta mediterranea? «Non è altro che quello che mangiava il contadino povero di una volta. Vuol dire cereali integrali, verdure di stagioni e legumi, preferibilmente biologici. La dieta mediterranea ha tanti vantaggi per la salute e permette di mantenerci forti». In buona sostanza «la nostra vera medicina è il cibo», detto da una che non assume farmaci. Il suo percorso di consapevolezza è stato graduale: «Dovunque andassi portavo sempre con me una scorta di medicine, ma... ero sempre malata. Poi ho progressivamente smesso e in parallelo ho migliorato l'alimentazione e stranamente (sorride, ndr) adesso sto bene». Insomma, «giorno per giorno, boccone dopo boccone possiamo decidere della nostra salute. In base al cibo che mangiamo possiamo essere in un modo anziché in un altro».


Silvia Petruzzelli è cuoca e terapista alimentare presso l'Associazione Chicco di Riso; gestisce il B&B Il Melograno Nano, a Barga (LU), conduce corsi teorici e pratici di Cucina naturale macrobiotica in tutta Italia. Partecipa a convegni nel settore olistico, cercando di portare un contributo nella divulgazione di tematiche su alimentazione, benessere, sostenibilità, consapevolezza. Collabora con La Grande Via di Franco Berrino. Ha seguito e concluso il corso triennale di Naturopatia presso l’Istituto di Medicina Psicosomatica (Riza) di Milano; il corso triennale di Shiatsu presso l’Istituto di Ricerche e Terapie Energetiche di Milano; il percorso di Guida alla Terapia Alimentare con Martin Halsey presso la Scuola di Cucina Naturale e Terapia Alimentare La Sana Gola di Milano.


Alla Vacanza Mare 2016 di Tra Terra e Cielo parlerà di:

l'energia del Cibo. Yin e Yang in cucina ;
le cinque trasformazioni della Medicina tradizionale cinese e la salute degli organi;
mens sana in corpore sano. Yin e Yang nella psiche;
rlementi di diagnosi orientale e la cucina che cura;
depurare il fegato, sciogliere gli accumuli e mantenersi in forma.



Torna Indietro »

consorzio assicurativo etico socialeTurismo Responsabile

Utilizzando il sito accetti implicitamente l'uso dei cookie per migliorare la navigazione e mostrare contenuti in linea con le tue preferenze - Policy - Accetto i cookies