Tra Terra e Cielo

Tra Terra e Cielo

Re Nudo

Re Nudo

 

Collabora con Tra Terra e Cielo

 48 visitatori online

Cerca per Periodo

Cerca un Articolo

COSA FACCIAMO

  • LEGGERE
  • Tra Terra e Cielo INFORMA:
  • - 2 newsletter (L'APpuntalapis e Vie dei Canti), 1 blog e un a-periodico di eventi e notizie nel settore della cultura olistica, del vivere naturale, delle vacanze e del viaggio

  • PARTIRE
  • Tra Terra e Cielo PROPONE:
  • 1 - soggiorni e vacanze al Mare e in Montagna curando l'alimentazione (locale, biologica, vegana, di ispirazione macrobiotica), le attività culturali e conviviali per grandi e bambini, la sostenibilità ecologica.
  • 2 - viaggi a piedi in piccolo gruppo e guidati in Italia e nel mondo. La guida ha sempre una storia da raccontare sull'itinerario.

Riso integrale: che scoperta per il mio corpo

E-mail Stampa PDF
Scritto da: Monica Fregale

riso%20integrale%2001.jpgFinalmente mi sono decisa. Girovagando tra le corsie dei supermercati arrivo davanti allo scaffale del riso, faccio una finta al basmati, scarto il carnaroli e afferro la confezione di 1.000 grammi di quello integrale (biologico). Solida e compatta, la porto a casa non vedendo l'ora di cucinarla. Il motivo? I tanti elogi dei suoi consumatori e la curiosità di scoprire se gli accenni di benessere che ne avevo ricevuto tutte le volte che saltuariamente l’avevo mangiato, potessero essere confermati da un consumo più costante.


La prima tappa da affrontare è la modalità di cottura. Nessuna difficoltà: bisogna procedere per assorbimento dell'acqua. Per ogni tazza di riso servono dalle due alle tre tazze di acqua, a seconda della varietà e della pentola utilizzata (se è a pressione ne servono due perché c'è minore evaporazione); tanto più il riso è integrale tanta più acqua assorbirà. Si porta a bollore il riso, si copre la pentola abbassando la fiamma, fino ad assorbimento dell'acqua: non va scolato per non disperdere le sostanze nutrienti. Per qualcuno è una perdita di tempo, ma a me viene in mente l'episodio del mercante di pillole che calmano la sete raccontato nel Piccolo Principe.


Poi si passa al condimento, rispetto al quale preferisco i legumi e le lenticchie in particolare, ma naturalmente le possibilità sono numerose. E infine, dettaglio da non prendere sottogamba, attenzione alle quantità. Ammetto di avere esagerato cucinandone così tanto da essermi bastato per una settimana e oltre di pranzi giornalieri. Sarà stato proprio l'ampio consumo, ma le conseguenze sono state immediate: più forza e più dinamismo, meno stimoli alla falsa fame e più concentrazione.


A quel punto, quasi meravigliata, cerco di capirne di più sulle proprietà del riso integrale. Scopro così che evita l'accumulo di tossine: contenendo molto amido, una bassa percentuale di proteine e una buona quantità di sali minerali, è altamente digeribile. Disinfiamma il tratto digestivo essendo ricco di vitamina PP, indispensabile per combattere i radicali liberi e gli stati infiammatori. Combatte la fame nervosa per via dell'alta percentuale di vitamine del gruppo B utili per il sistema nervoso. Riattiva l'intestino e ha un'azione depurativa perché il germe di riso contiene acido fitico che aiuta l'organismo a espellere scorie e tossine. Abbassa il colesterolo mantenendo il sangue fluido e pulito grazie alla sua ricchezza in fibre. Insomma una sorprendente valida alternativa al riso raffinato.

 

 

LA RICETTA DI LUCA: LA CREMA DI RISO

Le creme di riso non sono tutte uguali. Quale scegliere? Come fare a prepararne una adeguata sia per la colazione sia da assaporare nel corso della giornata? Di certo può essere declinata in mille varietà di colore e sapore. Proviamo a scoprire ingredienti e preparazione di una crema di riso delicata e leggera grazie ai suggerimenti di Luca, il cuoco della Vacanza Mare 2015 di Tra Terra e Cielo.


Ingredienti per 4 persone:

Riso integrale: 250 gr
Olio: q.b.
Sale: q.b.
Acqua: q.b.

 Preparazione:

 crema-di-riso.jpgPer fare una buona crema di riso bisogna cuocere il riso per almeno 3 ore; se si usa una pentola a pressione il tempo di cottura sarà di un'ora e 30 minuti, mettendo molta più acqua. A cottura ultimata portare a crema il riso con un passa verdure o un robot, insaporendo con olio e sale. Questa crema apporta all’organismo un nutrimento ottimale regolando l’attività intestinale e calmando in caso di infiammazione la mucosa gastrica e il tubo digerente.




Torna Indietro »

consorzio assicurativo etico socialeTurismo Responsabile

Utilizzando il sito accetti implicitamente l'uso dei cookie per migliorare la navigazione e mostrare contenuti in linea con le tue preferenze - Policy - Accetto i cookies