Re Nudo

Re Nudo

 

Re Nudo

Re Nudo

 

Collabora con Tra Terra e Cielo

 160 visitatori online

Cerca per Periodo

Cerca un Articolo

COSA FACCIAMO

  • LEGGERE
  • Tra Terra e Cielo INFORMA:
  • - 2 newsletter (L'APpuntalapis e Vie dei Canti), 1 blog e un a-periodico di eventi e notizie nel settore della cultura olistica, del vivere naturale, delle vacanze e del viaggio

  • PARTIRE
  • Tra Terra e Cielo PROPONE:
  • 1 - soggiorni e vacanze al Mare e in Montagna curando l'alimentazione (locale, biologica, vegana, di ispirazione macrobiotica), le attività culturali e conviviali per grandi e bambini, la sostenibilità ecologica.
  • 2 - viaggi a piedi in piccolo gruppo e guidati in Italia e nel mondo. La guida ha sempre una storia da raccontare sull'itinerario.
Pellegrino a Santiago de Compostela

Pellegrino a Santiago - Parte IX: benedetto dolore

E-mail Stampa PDF
Leggi tutto...Da Cirauqui a Villamayor de Monjardin.
Il terzo giorno non sono più solo. Mi accompagna, per tutto il tempo, la famosa tendinite ai polpacci. Ringrazio i dolori alle gambe che impongono di spostare l’attenzione su qualcosa d’altro per sentire meno il fastidio. È in questi momenti che apprezzi maggiormente la pratica del respiro.
A Estella, la città medievale della Navarra, comincio a socializzare con tutti quelli che incontro. Entro perfino in un museo che mi distrae per una buona oretta dal disturbo delle gambe. Proseguo per altri dieci chilometri concentrandomi sul paesaggio e...
Leggi tutto...
 

Pellegrino a Santiago - Parte VIII: la voglia di camminare

E-mail Stampa PDF
Leggi tutto...Da Pamplona a Zariquiegui.Ore 7.40 del 12 aprile 2011. Sto pensando che ho viaggiato per infiniti anni, su e giù per il pianeta, avanti e indietro tra un continente e l’altro, dedicandomi di fatto allo spostamento costante soprattutto a piedi, ma mai ho veramente eremitato senza trucchi, si insomma, non sono mai partito da solo, sempre in compagnia di amici scelti e sicuri. Quantunque, durante il vagabondaggio, mi piace isolarmi dal gruppo, nel silenzio farmi penetrare dagli odori, percepire l’aria che mi circonda, sentire la voce della gente e i suoni della natura.Mi sto infilando in un...
Leggi tutto...
 

Pellegrino a Santiago de Compostela - Parte VII

E-mail Stampa PDF
Leggi tutto...Credo che l’anima possa assumere solo forme simboliche data la sua natura di principio stabile e imperturbabile delle attività spirituali e psichiche. Essa è la sostanza della vita materializzata che ha origine nell’aspetto interiore dell’uomo.  Come attivare dei principi di solidità interiore? Innanzitutto rivolgendo l’attenzione all’interno, rilassando il corpo sul ritmo del respiro, facendo fluire i pensieri nella mente e riportando l’attenzione sulla inspirazione ed espirazione. E quindi passando dall’attenzione spontanea, che è innata e non richiede nessuno...
Leggi tutto...
 

Pellegrino a Santiago de Compostela - Parte VI

E-mail Stampa PDF
Leggi tutto...Quando scoprii, grazie a Carl Gustav Jung, che l’anima è qualcosa di distante e ignoto che non esiste grazie a me, ma grazie alla quale io stesso esisto, compresi come una buona stella mi avesse guidato dalla nascita fino a te, anima mia, ed è così che mi sono sempre trovato in buona compagnia. L’anima è quindi qualcosa che sta fuori, sopra, intorno a noi.
Nei tempi in cui ci abbandoniamo alla grande forza della natura che agisce dentro di noi, inaspettatamente riusciamo a realizzare capolavori incredibili. La gestazione di un bambino, la creazione di un quadro o di una poesia...
Leggi tutto...
 

Pellegrino a Santiago de Compostela - Parte V

E-mail Stampa PDF
Leggi tutto...In che modo il cammino è, o può diventare, un processo psicoterapeutico Cosa ci fa credere che possa indurre le persone a modificare i propri atteggiamenti rispetto alle relazioni con gli altri e verso se stesse Quali sono le condizioni perché questa liberazione da schemi stagnanti avvenga
Il contributo del corpo per il progredire nella consapevolezza di sé è della massima importanza. Si parte dal corpo come piccolo microcosmo e immagine dell’intero universo, forse a volte vissuto come un limite, un peso, una prigione, ma credo sia anche l’unico punto di partenza concreto della...
Leggi tutto...
 

Pellegrino a Santiago de Compostela - Parte IV

E-mail Stampa PDF
Leggi tutto...Assopirsi su un guanciale di stelle nel chiostro di un monastero, o respirare il profumo che esala la campagna nell’umidità del mattino sono dettagli che contano, ci fanno riconoscere l’essenza della terra che non è solo il suolo sul quale stiamo, ma un segno identitario, è sentire che appartieni alla storia del’universo.
L’antropologia ci insegna che il paesaggio è l’anima di un popolo e senza dubbio rappresenta un quadro della sua storia geologica e sociale che ne determina i lineamenti. Quindi il paesaggio è la forma di quest’anima che ne rappresenta l’aspetto attuale.A...
Leggi tutto...
 

Pellegrino a Santiago de Compostela - Parte III

E-mail Stampa PDF
Leggi tutto...di Walter Orioli

Cosi recita il mio koan, la poesia zen dell’impermanenza, termine sanscrito che nella dottrina buddista indica il cambiamento comprensibile nel divenire della meditazione. Infatti nella meditazione zen, che consiste proprio nel camminare lentamente con consapevolezza, si percepisce la mutabilità delle cose, l’inconsistenza (priva di sostanza) ed anche l’assenza di un io razionale. Buddha disse che il meditatore non fa altro che soffermarsi ad osservare il fenomeno del sorgere e del passare; come se dovessimo imparare a vedere la realtà sottile di noi stessi...
Leggi tutto...
 

Pellegrino a Santiago de Compostela - Parte II

E-mail Stampa PDF
Leggi tutto...di Walter Orioli

È noto che ogni anno d’estate migliaia e migliaia di giovani e meno giovani si confrontano con l’esperienza del camminare a piedi o, spingendo sui pedali di una bicicletta, su strade sterrate e boscose, frequentando i sentieri dell’antico pellegrinaggio di Santiago di Compostela. Io sono uno di quella corrente variopinta, di un flusso inarrestabile che percorre contemporaneamente le coste nord, il sentiero più interno della Spagna e il sentiero portoghese. Siamo gente pacifica, intellettuali, religiosi, boyscout, pensionati, studenti, uomini e donne anziani, giovani...
Leggi tutto...
 

Pellegrino a Santiago de Compostela - Parte I

E-mail Stampa PDF
Leggi tutto...di Walter Orioli*


Introduzione
Ho percorso il sentiero di Santiago in più riprese e su diverse tratte. Inizialmente con due amici, per quindici giorni tra la fine di luglio e i primi di agosto, abbiamo intrapreso il cammino del nord, ultima parte, da Comillas a Santiago (510 Km) e poi, qualche mese dopo, altri 90 km per arrivare a Finisterre. L’anno dopo, il 2011, ho attraversato da solo la Spagna sul cammino francese da Pamplona a Burgos in primavera, da Burgos a Leon a fine maggio e da Leon a Santiago a fine settembre per un totale di 35 giorni e una dose giornaliera di 20 km, che...
Leggi tutto...
 


consorzio assicurativo etico socialeTurismo Responsabile

Utilizzando il sito accetti implicitamente l'uso dei cookie per migliorare la navigazione e mostrare contenuti in linea con le tue preferenze - Policy - Accetto i cookies