Re Nudo

Re Nudo

 

Re Nudo

Re Nudo

 

Collabora con Tra Terra e Cielo

 409 visitatori online

Cerca per Periodo

Cerca un Articolo

COSA FACCIAMO

  • LEGGERE
  • Tra Terra e Cielo INFORMA:
  • - 2 newsletter (L'APpuntalapis e Vie dei Canti), 1 blog e un a-periodico di eventi e notizie nel settore della cultura olistica, del vivere naturale, delle vacanze e del viaggio

  • PARTIRE
  • Tra Terra e Cielo PROPONE:
  • 1 - soggiorni e vacanze al Mare e in Montagna curando l'alimentazione (locale, biologica, vegana, di ispirazione macrobiotica), le attività culturali e conviviali per grandi e bambini, la sostenibilità ecologica.
  • 2 - viaggi a piedi in piccolo gruppo e guidati in Italia e nel mondo. La guida ha sempre una storia da raccontare sull'itinerario.

Camminare rende giovani

E-mail Stampa PDF
Scritto da: Redazione
argentario%2003.jpgSecondo l'Oms muoversi è una buona abitudine capace di mantenere in forma cuore e arterie, oltre ad avere un effetto antietà utile a livello neurologico e mentale. Con l'avvento della società industriale le macchine hanno sostituito l'essere umano in numerose attività e oggi si tende a camminare sempre meno, con gravi conseguenze su ogni piano. Scoprire i benefici di una camminata di buon passo è tornare ad appropriarsi di un corpo giovane, sano, forte.
Camminare è un'attività ancestrale. In epoca preistorica l'uomo percorreva distanze molto lunghe per procacciare cibo, esplorare il territorio, espandere le proprie zone comfort di conoscenza: le gambe rappresentano la nostra capacità di avanzare e costituiscono uno stimolo per la curiosità che non si arrende all'età o alle difficoltà. Correre poteva essere necessario, un tempo, per sfuggire a un predatore o raggiungere un luogo: oggi diventa sempre più di frequente un'attività ricreativa, eppure mai come in epoca attuale diventa necessario recuperare il rapporto con la propria mobilità e lavorare per rendere la meravigliosa struttura del corpo agile e scattante.

Secondo diversi studi è possibile prevenire l'80% delle malattie croniche grazie a uno stile di vita salutare: bastano 15 minuti per salvaguardare la salute del cuore, migliorare il benessere del sistema circolatorio, ottenere effetti positivi su stress e buon umore. L'allenamento minimo è di 15-20 minuti: camminare è benefico quanto correre, infatti un buon training dovrebbe comprendere entrambi. Alternare corsa e camminata permette di migliorare il benessere cardiocircolatorio.

immag0043.jpgImpara a camminare di buon passo. Come sottolineato da diversi studi non servono prestazioni atletiche, ma una sana abitudine prolungata nel tempo. Puoi cogliere l'occasione per muoverti con una passeggiata durante la sera, quando ritorni dal lavoro e insegnare ai tuoi figli questo atteggiamento mentale positivo andando a scuola a piedi. Allena te stesso e i più piccoli alla fatica: è proprio quando ti senti stanco che puoi spostare il traguardo un po' più in là e sentire che puoi farcela, a livello fisico e psicologico. L'effetto del camminare è stato equiparato ai benefici della meditazione perché, oltre a migliorare la resistenza alla fatica, aiuta a eliminare stress e ansia, favorisce la concentrazione, apporta calma e senso di pace.

Scegliere le zone verdi cittadine aumenterà gli effetti benefici dello stare a contatto con ossigeno, aria pura, alberi: un'ondata di benessere utile per il corpo quanto per la mente. Un team di ricerca appartenente al Beckman Institute, Illinois, ha effettuato un test su 65 cittadini statunitensi tra i 59 e gli 80 anni: nei soggetti che per un anno hanno effettuato tre passeggiate da 40 minuti tre volte alla settimana si è evidenziato un miglioramento nelle prestazioni mentali e nelle connettività celebrali.

Inoltre, l'esposizione alla luce solare appare collegata a un incremento nella produzione di vitamina D con conseguenze positive su ossa e osteoporosi: un riscontro che collega gli effetti benefici delle camminate a epidermide, muscolatura, sistema nervoso e mobilità delle articolazioni oltre che della schiena.

lucca-siena%2001.jpgUlteriori indagini hanno evidenziato che non si riscontrano i medesimi effetti su coloro che trascorrono uguali quantità di tempo su tapis roulant e in palestra, pur essendo attività fisiche in grado di allenare e mantenere in forma il corpo, mentre in chi cammina abitualmente è stata riscontrata una diminuzione nell'incidenza di malattie degenerative quale Alzheimer e riduzione del dolore artritico del 50%.

Secondo James Brown, ricercatore presso la School of Life and Health Sciences della Aston University, 30 minuti di camminata prevengono obesità e diabete, sono un aiuto contro ansia e depressione, contribuiscono a ridurre il rischio di cancro, aumentano la mobilità riducendo il rischio di frattura dell'anca del 40% e del 23% il pericolo di morte prematura.

Ognuno invecchia in modo differente, tuttavia le persone che riescono a sentirsi in forma, scattanti fisicamente quanto mentalmente, appaiono contraddistinte da una leggerezza capace di emergere dal cuore e far brillare lo sguardo: l'autentica giovinezza in fondo è la semplice capacità di essere pieni di energie e sentirsi in sintonia con il proprio organismo. Camminando, passo dopo passo, recuperiamo il sentire del corpo, ascoltiamo il ritmo del cuore che batte, ci perdiamo nel paesaggio intorno, rendiamo la meditazione un fatto che nasce dal contatto con la terra... e il tutto a costo zero.

(fonte tgcom24)


Ultimi articoli di: Redazione


Torna Indietro »

consorzio assicurativo etico socialeTurismo Responsabile

Utilizzando il sito accetti implicitamente l'uso dei cookie per migliorare la navigazione e mostrare contenuti in linea con le tue preferenze - Policy - Accetto i cookies