Re Nudo

Re Nudo

 

Re Nudo

Re Nudo

 

Collabora con Tra Terra e Cielo

 179 visitatori online

Cerca per Periodo

Cerca un Articolo

COSA FACCIAMO

  • LEGGERE
  • Tra Terra e Cielo INFORMA:
  • - 2 newsletter (L'APpuntalapis e Vie dei Canti), 1 blog e un a-periodico di eventi e notizie nel settore della cultura olistica, del vivere naturale, delle vacanze e del viaggio

  • PARTIRE
  • Tra Terra e Cielo PROPONE:
  • 1 - soggiorni e vacanze al Mare e in Montagna curando l'alimentazione (locale, biologica, vegana, di ispirazione macrobiotica), le attività culturali e conviviali per grandi e bambini, la sostenibilità ecologica.
  • 2 - viaggi a piedi in piccolo gruppo e guidati in Italia e nel mondo. La guida ha sempre una storia da raccontare sull'itinerario.

Alla Festa vado a piedi sulle tracce di Shelley

E-mail Stampa PDF
Scritto da: Redazione
shelley.jpgIl modo migliore per raggiungere la Festa del Camminare in programma Vicopisano dal 22 al 24 marzo? A piedi, naturalmente. Mente e gambe del viaggio di avvicinamento da Lerici sulle tracce del poeta romantico Percy Bysshe Shelley è Gianluca Bonazzi. Scrittore e raccoglitore di storie, si definisce un Don Chisciotte: un po’ folle, un po’ eroe, di certo pulito dentro. «C’è bisogno di recuperare il principio di relazione sia tra di noi che tra il camminare e la poesia - spiega Bonazzi -, intesa non come attività letteraria, ma come nuovo modo di guardare la vita».

Il cammino dura 6 giorni, dal 18 al 23 marzo, e inizia da Lerici, in Liguria, esattamente da quella Villa Magni, sul litorale di San Terenzo, che ha ospitato il poeta Shelley, la moglie Marry e la sua cerchia di artisti. Si raggiunge Luni, famosa per il suo anfiteatro, e si entra in Toscana. Prima Viareggio, poi il lago di Massaciuccoli, la città di Pisa e infine, adagiata su un colle alle falde orientali del Monte Pisano, il borgo medievale di Vicopisano. Nel corso di ogni tappa Bonazzi racconta la vita, la poetica e le relazioni con il mondo di Shelley e delle figure a lui vicine, come la contessina 19enne di Pisa Emilia Viviani, sua musa ispiratrice.

Il viaggio a piedi è aperto a tutti. Chiunque può unirsi per un chilometro o per l’intero percorso senza prenotazioni e costi d’iscrizione. Gianluca Bonazzi guida i camminatori, fa scoprire un pezzo d’Italia e fa innamorare di un grande poeta, e ognuno provvede in autonomia a vitto e alloggio.

 

Il viaggio sulle tracce di Shelley, in collaborazione con l'Arte della memoria, a cura di Rossella Faraglia, sarà pubblicamente presentato alla Biblioteca Comunale “Enzo Tortora” di Roma il 16 febbraio alle ore 10.30. A seguire visita al cimitero acattolico del Testaccio con letture di poesie di Shelley da parte dell’attore Aldo Cerasuolo.


manifesto_festa%20-%20copia.jpgQuello da Lerici non è l’unico viaggio di avvicinamento alla Festa del Camminare. Ne sono previsti altri quattro:
- da Lucca, il 22 e il 23 marzo, “La rivoluzione a 3 km l’ora” con Riccardo Carnovalini, camminatore di professione e fotografo;
- da Pisa, il 23 marzo, lungo l’Arno con Alessandra Buscemi, guida ambientale Escursionistica; Erika Orazzini, guida ambientale equestre, e due cavalli da soma;
- da Altopascio, il 23 marzo, lungo la Via Francigena con l’associazione “I Pellegrini della Francigena”;
- da Calci, il 23 marzo, fra rocche e monasteri con l’associazione Spazzavento.


Tutti i dettagli sulle tappe e le altre iniziative sono presenti sul sito ufficiale dell’evento www.festadelcamminare.it


Ultimi articoli di: Redazione


Torna Indietro »

consorzio assicurativo etico socialeTurismo Responsabile

Utilizzando il sito accetti implicitamente l'uso dei cookie per migliorare la navigazione e mostrare contenuti in linea con le tue preferenze - Policy - Accetto i cookies